Bio Premi Opere Letture

Creazione Le Razze La Magia Gli Dei I Continenti

Facebook Blogger Tumblr DeviantArt THe iNCIPIT Anobii E-Mail


Dei


~~

Gli Dei di questo mondo sono innumerevoli. Oltre ai principali ce ne sono decine di minori venerati, magari, solo da alcune Razze. Ledohrae s'incentra molto sulle divinità, portandole a livello "umano", rendendole a tratti quesi deboli.
C'è stato chi mi ha detto che i miei Dei assomigliano a quelli Greci, in quanto capricciosi e volubili. Forse è vero.
Bisogna però dire che Leodhrae vede divinità che si muovono nel mondo mortale con un corpo mortale. Sono arrivati a questo per loro volere, ma non tutti gli Dei sono così. Alcuni non si manifestano, alcuni sono completamente sconosciuti e si muovono nell'ombra.
Qui inserirò i principali e, magari, piano piano inserirò quelli minori che compariranno nelle storie.

~~

DESTINO
Sfera d'Influenza ~ Qualsiasi cosa.
Forma mortale ~ Sconosciuta.
Forma divina ~ Sconosciuta.

Destino è una forza misteriosa che crea e distrugge. Ogni Dio è cosciente della sua presenza e più volte si chiede quanto egli influisca sugli eventi del modno, che siano piccoli o grandi.
Tra i mortali il destino viene inteso come qualcosa che può esistere come no, ma nessuno lo vede come un Dio o una presenza capace di volere. Ci si può credere o meno, esattamente come ognuno di nuoi può credervi o meno.
Non si sa nulla di lui, nè di quando sia cominciato a esistere. Non ha forma nè voce, a quel che si sa, pertanto resta una forza misteriosa appartenente a qualcosa di superiore.

~~

KASDATH
Sfera d'Influenza ~ Spazio.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ Sconosciuta.

Kasdath è stato il primo Dio del Mondo delle Stelle Blu a concretizzarsi. Nonostante questo la sua forma divina è sconosciuta, ma si diletta con le forma mortali, anche se non è solito materializzarsi sul mondo.
Non ha un culto tutto suo, non ha bisogno di seguaci. Amministra la sua sfera di competenza senza farsi notare troppo. Da quel poco che si sa, ha un carattere ironico e paziente, ma i suoi poteri lo rendono temibile. Se si annullasse lo spazio il vuoto tornerebbe, e non esisterebbe più niente.

~~

MERIDYAN
Sfera d'Influenza ~ Tempo.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ Un grosso Drago di Zaffiro.

Seguito a Kasdath, lo considera come un fratello. A differenza di Kasdath, Meridyan si diverte a osservare i mortali, compatendo quanti non sono baciati dalla sua grazia.
Questo Dio ironico e non sempre amichevole, non aveva scelto una forma fintanto che Nare non plasmò i Draghi. Da allora ha una certa simpatia per il Dio dell'Aria e le sue creature, non a caso tra le più longeve del creato.
Anch'egli non ha un culto radicato tra i mortali e non se ne interessa più di tanto. Volenti o nolenti saranno comunque influenzati dal tempo, nessuno ne è immune.

~~

DETHE
Sfera d'Influenza ~ Morte.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ Variabile.

Dethe è il primo dei tre Dei della Morte. A lui vengono affidate le anime di quanti muoiono per cause naturali.
Viene considerata la divinità più neutrale di tutte, poichè la sua influenza è nulla. Si dice sia un Dio pacifico che ama osservare il mondo mortale mentre custodisce le anime dei morti.
Per il suo compito c'è chi lo chiama il Pastore della Morte, poichè le anime che accoglie sono le più pacate e tranquille, rese inquiete solo dalla malinconia e dal rimpianto della vita passata.

~~

ANTHE
Sfera d'Influenza ~ Morte.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ Variabile.

Anthe è il secondo dei tre Dei della Morte. A lui vengono affidate le anime di quanti muoiono senza onore, per sottrazione dell'anima o suicidio.
Tra gli Dei della Morte è quello che viene visto come il più subdolo e malevolo. Non di rado viene rappresentato con un mezzo sorriso di derisione verso i mortali.
Le anime che gestisce sono le più inquiete e pericolose, profondamente risentite e violente nei confronti dei mortali.
E' comunemente creduto che gli Elfi Bianchi siano stati a lungo il suo esercito, con cui Anthe sottraeva le anime dei mortali nei periodi in cui il suo regno era caratterizzato da scarsa affluenza.

~~

YSTHE
Sfera d'Influenza ~ Morte.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ Variabile.

Ysthe è il terzo dei tre Dei della Morte. A lui vengono affidate le anime degli assassinati.
Il più serio, freddo e duro degli Dei della Morte. Si dice che non conosca pietà e che le anime a lui affidate siano tenute sotto stretto controllo e che ogni ribellione sia sedata con punizioni dolorose ed esemplari.
Mentre a Anthe furono collegati gli Elfi Bianchi, a Ysthe furono legati i Drow, ritenuti a lungo il suo esercito oscuro. Tutt'ora molte stirpi drowish venerano Ysthe come divinità principale o secondaria.

~~

ESTALITH
Sfera d'Influenza ~ Luce.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ La preferita è un Angelo dalle fattezze femminili con sei ali e un'armatura brillante.

Estalith, così come Gorgorath, è una divinità dedita unicamente alla protezione e alla guida del suo regno: il Paradiso. Gli Angeli sono il suo esercito, e la guerra contro l'Inferno è ciò che la rende viva.
Si disinteressa ai mortali e usa il loro mondo come punto di scontro con gli eserciti di Gorgorath. Non incarna il bene come si potrebbe pensare, ma semplicemente la Luce.
Ha uno spiccato senso della giustizia, a modo suo. E' immune a ogni forma di sentimento e ad ogni passione carnale.
Signora del suo mondo, non prova pietà per quanti non seguano la sua causa. Sono pochi i mortali che la riconoscono quale divinità a cui rivolgere preghiere, e questi pochi hanno la sua protezione.

~~

GORGORATH
Sfera d'Influenza ~ Tenebre.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ Ama prendere forma di una donna sensuale dalle vesti succinte e grandi ali telate.

Gorgorath incarna le Tenebre, tutto ciò che di cupo c'è nel mondo. Racchiude in sè l'odio, la rabbia e tutti i peccati. Non rappresenta solo la malvagità, ma anche tutti gli aspetti della vita che Estalith rinnega.
La guerra con le schiere di Luce la diverte e dei mortali non le importa niente. Al contrario di Estalith, però, si diverte a portare confusione e dolore tra di essi, prediligendo quanti sono vittima di desideri cupi ed egoistici.
Non riconosce, però, alcun culto. Chiunque voglia pregarla può farlo, ma lei se ne disinteressa. Preferisce i fatti ed è noto che sovente porti i mortali all'Inferno offrendo loro quello desiderano, per poi divorarne l'anima traboccante di sentimenti oscuri.

~~

IDIUL
Sfera d'Influenza ~ Acqua.
Forma mortale ~ Umanoide o Sirena di sesso femminile.
Forma divina ~ Umanoide o Sirena dai colori dell'acqua.

Idiul incarna l'Acqua e come il suo elemento si adatta a ogni occasione, ma arriva un punto in cui la sua calma si spezza dando voce a una furia incontenibile.
Tra gli Dei degli elementi è la più capricciosa e vanitosa. Adora i mortali che la amano e protegge le sue creature e quanti confidano in lei.
E' profondamente legata a Iker'undos, mentre mal convive con Kerfat'fuer. Nare le appare come una personalità a lei fin troppo simile per poterci andare facilmente d'accordo.
Volubile e talvolta egoista, non ama essere contraddenta nè, tantomeno, dimenticata. La sua vendetta è gelida e senza scampo, per quanto rara possa essere.

~~

IKER'UNDOS
Sfera d'Influenza ~ Terra.
Forma mortale ~ Centauro, raramente Umanoide di sesso maschile.
Forma divina ~ Centauro.

Iker'undos è il più pacifico degli Dei degli elementi, dall'animo pacato e cordiale. Ama la solitudine, la quiete dei suoi boschi e gli animali.
I mortali per lui sono creature come tante e li rispetta fintanto che loro rispettano il suo elemento. La sua ira è rara da scatenare, ma quando si abbatte sul mondo non conosce pietà.
Ama Idiul, legato a lei così come la Terra e l'Acqua sono collegati nel rivestire e far vivere il mondo. Tende a ignorare Kerfat'fuer mentre vede Nare come qualcosa di frivolo ed eccessivamente altezzoso.
E' l'unico Dio elementale che mal tollera una forma umanoide, prediligendo rispecchiare anche da mortale la sua natura e quella dei suoi figli prediletti: i Centauri.

~~

KERFAT'FUER
Sfera d'Influenza ~ Fuoco.
Forma mortale ~ Variabile.
Forma divina ~ Fenice rossa.

Kerfat'fuer è la più misteriosa tra gli Dei degli elementi. I suoi pensieri sono fuggevoli, le sue forme sempre diverse e la sua ira improvvisa e devastante.
Rispetta e ama i mortali, e al contempo sembra non curarsi troppo della loro sopravvivenza.
Resta un mistero il come si sia garantita l'eternità della sua personalità resuscitando dal suo stesso fuoco.
Considera gli altri Dei elementali al pari di colleghi con cui collaborare quando necessario e convivere per il resto del tempo. Nare è quello con cui si trova meglio, e Idiul quella che tollera meno, ma non per questo lo mostra continuamente. Preferisce una quieta coesistenza che ogni tanto si spezza per qualche litigio, cose da poco a suo vedere.

~~

NARE
Sfera d'Influenza ~ Aria.
Forma mortale ~ Drago o Umanoide di sesso maschile.
Forma divina ~ Drago cristallino avvolto dai venti.

Nare è il caos. Esattamente come i venti, il suo umore varia di continuo. Ama vedere i mortali sorpresi, terrorizzati o sopraffatti dalla sua presenza. Gioca con loro come se fossero bambole, ma risparmia quanti lo venerano.
Nare ama la Magia più di tutti gli altri Dei elementali e ha reso i suoi figli, i Draghi, tra le creature più potenti e belle del creato facendo in modo che avessero stille di potere derivanti anche dagli altri elementi.
E' egoista, vanitoso e spesso strafottente. Più di tutti gli altri rimarca la differenza tra un divino e un mortale e non esita a usare la forza per farlo capire a quanti lo dimenticano.

Acquisto Recensioni Trama Fazioni Personaggi Regni



Scarica in Anteprima
i primi capitoli del libro!