Bio Premi Opere Letture

Creazione Le Razze La Magia Gli Dei I Continenti

Facebook Blogger Tumblr DeviantArt THe iNCIPIT Anobii E-Mail


Magia

~~

Diciamo che la Magia è quasi onnipresente nei fantasy, che siano libri, videogiochi e quant'altro. La si vede come una forza che unisce quello che potrebbe fare la scienza, la medicina e in più evoca poteri strabilianti.
Potrebbe sembrare, pertanto, una sezione scontata, ma in verità qui si vogliono spiegare i diversi tipi di Magia che animano questo mondo, plasmati da quanti hanno attinto al fulcro centrale per poi mutare quell'energia in qualcosa di ben preciso.
Il Mondo delle Stelle Blu è nato intriso di Magia e la Magia è ovunque, nelle mani dei mortali così come nel sangue di molte creature e utilizzarla è facile e al contempo molto pericoloso, perchè lasciarsi riempire troppo da questo immenso potere può voler dire pagare con la vita.


~~

La Magia più diffusa è quella che viene chiamata la Magia dei Mortali.
Essa non è altro che la Magia del mondo stesso plasmata secondo i desideri di quanti hanno imparato a incanalarla. E' la Magia che viene insegnata nella classiche scuole e per utilizzarla si deve semplicemente imparare a sentire il flusso dell'energia del mondo e avere una volontà sufficientemente forte da plasmarla.
Apparentemente sembra la più facile da utilizzare, ma al contempo si rivela quella che fa più vittime tra i suoi fruitori, questo perchè la sete di potere spinge molti a voler tentare qualcosa di sempre più grande, fino a quando la Magia sfugge al controllo ritorcendosi contro colui che l'ha evocata.
I Maghi stessi scrivono continuamente nuovi incantesimi, via via che scoprono nuovi modi di convogliare e plasmare il potere. I più famosi si trovano scritti nei libri o sulle pergamene.
Chiunque abbia abbastanza soldi da pagarsi una scuola, un maestro o i libri, può quindi divenire un Mago, se lo desidera. Si sa, però, che i costi di questi elementi sono quasi proibitivi, tanto che raramente il ceto sociale medio può aspirare a tale via.
E' tristemente noto che, spesso, giovani desiderosi di imparare tentano il cammino dell'autodidatta, giungendo a niente o, più sovente, alla morte.
Il mercato nero magico è largamente diffuso e offre potere smisurato a quanti sono pronti a spendere oro e a tentare la fortuna, sperando di non incappare in oggetti maledetti.
I Maghi usufriutori di questa Magia vengono visti come sempliciotti da quelli che si dedicano a Magie più rare o derivanti dalla fede.

~~

Al secondo posto, quanto a diffusione, troviamo la Magia elementale.
In un mondo creato dagli Dei elementali, è normale che la gente dedichi loro preghiere e cerimonie, ma, per coloro che sono disposti a dedicare ore e ore della loro vita allo studio e alla venerazione, si schiudono i cancelli di questa Magia.
Le quattro scuole ad essa dedicate sono i continua competizione. Ognuna di essa rispecchia l'anima del suo Dio e ha usi, preferenze ed effetti talvolta completamente diversi.
La Magia dell'Acqua è praticata da Maghi fedeli a Idiul e in suo onore vengono ritenuti tra i più eleganti e affascinanti. La loro Magia è fatta di formule cantate e gesti morbidi e si compone per lo più di effetti di ammaliamento.
La Magia della Terra è praticata dai fedeli di Iker'undos che vengono considerati guaritori e druidi. La loro è una Magia silenziosa che prevede il contatto fisico nella maggior parte dei casi.
La Magia del Fuoco è praticata dai fedeli di Kerfat'fuer che sono i più amichevoli e festosi. La loro Magia è spesso accompagnata dall'uso di incensi e mantra. La Magia dell'Aria è praticata dei fedeli di Nare che di solito sono dediti al tiro con l'arco. Non è raro che molti di essi aspirino a divenire Cavalieri di Drago.
Ogni Magia, comunque, ha le sue eccezioni e tutte forniscono ai loro fruitori attacco e difesa.
Sono rari i casi in cui un Mago riesce a incrociare queste Magie. Gli Dei mal tollerano i tradimenti, ma in alcune occasioni queste fusioni sono state concesse e i pochi privilegiati hanno un potere grande e magnifico.

~~

Al terzo posto troviamo un'arte subdola, la Magia della Mente. Questa Magia è quasi inaccessibile per quelle razze che nascono senza Magia nel sangue, ed è difficile per tutte le altre. Quanti desiderano impararla, devono cominciare dalla più tenere età, negli anni in cui la mente è più malleabile.
La Magia della Mente è frutto di una profonda concentrazione e di una sconfinata volontà. Il Mago espande la sua coscienza penentrando nel mondo circostante, plasmandolo.
Mentre le altre Magie hanno per lo più effetti esterni, fatta eccezione per quella dell'Acqua, la Magia della Mente punta più che altro al cervello dell'avversario.
Un Mago della mente può modificare, cancellare o inserire ricordi, pensieri e desideri, ma, soprattutto, può devastare la mente altrui lasciando l'avversario come un vegetale.
Per curare gli effetti dei danni di questa Magia serve un Mago della stessa scuola piuttosto esperto e, anche in questo caso, potrebbero non esserci speranze.
Non ci sono scuole, ma solo maestri. Spesso questa Magia viene tramandata di padre in figlio o è una caratteristica di alcuni regni che hanno schiere di Maghi della Mente.
Il livello basilare, spesso innato, di questa Magia è la capacità di comunicare attraverso il pensiero.

~~

Poi esiste una Magia rara con una storia piuttosto complicata: la Magia degli Emblemi. Gli Emblemi sono parole di potere che hanno particolari effetti e sono un numero piuttosto ridotto. Ogni Mago può padroneggiare un solo Emblema, ma in giro raramente si troveranno Maghi degli Embelmi di Anima, Morte o Vita.
I più diffusi sono coloro capaci di padroneggiare Abe, l'Emblema della Luce.
Nel momento in cui si evoca un'Emblema, questo si plasma nell'aria rapidamente o, in alcuni casi, rimane fisso come una Runa, bruciando di Magia pura e salvaggia.
Gli Emblemi sono in tutto tredici e l'Ordine che li padroneggia tutti è sperduto in un luogo isolato. Nessuno, sino ad ora, è riuscito a padroneggiare e plasmare la Magia selvaggia allo stesso modo, pertanto la Magia degli Emblemi resta una delle più rare e potenti.

~~

A metà tra la Magia mortale e quella degli Emblemi c'è la Magia runica.
Le Rune sono un modo per scrivere la Magia incanalandone la forza e rendendola permanente sino a che non si verifica una condizione perchè si attivi. Dopo l'attivazione la Runa può disattivarsi o riattivarsi.
Le Rune che si riattivano richiedono alte conoscenze e sono usate, solitamente, a guardia di ingressi e tesori. Molti Maghi apprendono la Magia runica esclusivamente per forgiarne una da usare come firma.
Creare una Runa è un processo lungo e laborioso, per questo solitamente la maggior parte dei runisti si limita all'uso delle Rune già create, apprendendole dai loro maestri.
I principale runisti sono i Druidi. Non esiste una scuola per questo tipo di Magia e trovare un maestro non è sempre facile. Per questo non è una Magia molto diffusa e raramente si trova un suo esponente che sappia usare più di una decine di rune diverse.

~~

La Magia d'Evocazione viene considerata una scuola a parte, ma un'Evocatore solitamente parte dalla Magia mortale o da quella elementale.
Questa Magia si focalizza sul richiamare creature e di solito chi la pratica si specializza su creature di un determinato piano (infernale, celeste, fatato) se viene dalla Magia mortale, o di un determinato elemento.
E' inutile dire il numero di morti che questa disciplina annovera. I meno pazienti, desiderosi di progredire con la loro potenza, richiamano creature troppo forti per essere controllate e vengono uccisi.
Gli evocatori si dividono in due gruppi: coloro che sfruttano le bestie per combattere e quelli che cercano un compagno.
I secondi solitamente sono Maghia che, giunti a un certo punto del loro cammino, si sentono sufficientemente soddisfatti del loro potere e decidono di cercare un famiglio tra le creature magiche come compagno di viaggi. I primi, invece, vengono considerati per la maggior parte dei vigliacchi che frappongono tra loro e il nemico vite altrui.
Non tutti sono così, ma è noto che molti Druidi e Maghi della Terra abbattano gli Evocatori che sfruttano il loro potere per commerciare in bestie magiche.

~~

La Magia fatata è propria unicamente del popolo fatato.
Si dice che a Lendhelya, la terra di queste creature, la Magia scorra nell'aria e nei fiumi. Queste razze sono le più intrise di Magia e spesso la usano a livello quasi inconscio. Molti di essi vivono di Magia e muoiono laddove non è presente.
Non è raro incontrare avidi signori che cercano di avere alla propria corte Folletti o Fate quali consiglieri e spie, per la facilità con cui entrano nelle menti altri incantandole.
La Magia fatata è simile alla Magia della Mente, ma è innata e si estende ad usi diversi, spesso in dipendenda della razza che l'ha affinata.

~~

E' bene menzionare anche la Magia luminosa e la Magia oscura.
Appartengono al piano celeste e a quello infernale ma, a differenza della fatata, i loro possessori possono concederla ai mortali.
Se gli Angeli lo fanno con parsimonia e come grande e raro dono, i Demoni lo fanno con intenti più maligni. Un mortale a cui viene concesso un potere troppo grande finisce con l'impazzire e distruggersi da solo e i Demoni, spesso, ne concedono un quantitativo tale da non essere innocuo ma che non porti alla morte in breve tempo.
Sono forze magiche selvagge e capricciose, in ugual modo distruttive e costruttive a modo loro, ma è certo che i mortali, per quanto possano esserne attratti, ne traggano più beneficio lasciandola nelle mani di chi la padronaggia.

~~

Infine la Magia divina, che parla da sola. E' un potere devastante e ogni Dio ha la sua.
Maggiore è il grado divino, maggiore sono gli effetti che questa ha. La più grande appartiene a Destino che può creare o distruggere a suo piacimento, senza il minimo sforzo.
Non esiste modo di donare questa Magia a un mortale, ammesso che non si voglia sovraccaricare il suo corpo condannandolo a una breve e dolorosa morte. Gli stessi Dei in forma mortale non riescono ad esprimere appieno la loro potenza, limitati da un corpo di carne e ossa.

~~

Acquisto Recensioni Trama Fazioni Personaggi Regni



Scarica in Anteprima
i primi capitoli del libro!